Legnano (Milano), 2 febbraio 2017 – Il medico che salvò la neonata insieme alla madre lungo l'Alzaia del Naviglio Grande, è stato nominato dal Presidente Mattarella Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana : “Per il coraggio e l'altruismo con cui, senza esitazione, si è tuffato in acqua per salvare una donna e la sua bambina". Stefano D'Amico, medico chirurgo specializzato in anestesia e rianimazione, in servizio all'Ospedale Civile di Legnano, il 26 agosto scorso stava facendo jogging lungo il Naviglio Grande quando si è accorto di una donna caduta in acqua con la bicicletta e la figlia di sette mesi legata al seggiolino.

L'uomo si è tuffato immediatamente e ha trascinato fuori la bicicletta completamente sommersa nell'acqua. “Ho cominciato le manovre di rianimazione e con l'aiuto delle persone accorse sul posto abbiamo proseguito, credo per una trentina di minuti, con il massaggio cardiaco- racconta il medico-. D'Amico però ha tenuto sempre a sottolineare: "Non mi sento un eroe, alla fine è quello che faccio ogni giorno: ho prestato soccorso, ho provato a salvare una vita".