×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 44

Posta internae-mail

Ottobre 19, 2018
Giovedì, 17 Maggio 2018 15:38

5X1000

Pubblicato in Notizie

I gravi e numerosi incidenti accaduti in questi primi mesi del 2018 in tanti luoghi di lavoro hanno risvegliato l’attenzione pubblica su un tema importantissimo, anzi vitale. Il presidente Mattarella è intervenuto più volte su questo argomento, così come aveva fatto il suo predecessore Giorgio Napolitano in passato, dando un contributo rilevante alla revisione della normativa sul lavoro approvata dal Parlamento nel 2008.

Pubblicato in Notizie

La scelta della data del 25 aprile come “festa della Liberazione” fu fatta poco meno di un anno dopo, il 22 aprile del 1946, quando il governo italiano provvisorio – il primo guidato da Alcide De Gasperi e l’ultimo del Regno d’Italia – stabilì con un decreto che il 25 aprile dovesse essere “festa nazionale".

Pubblicato in Notizie

Per il momento c’è lui, il Rei, il reddito di inclusione. È rivolto ai cittadini più deboli, quelli che non superano una certa soglia di reddito. È entrato in vigore il primo dicembre e l’Inps pubblica ora dei dati per dirci che sta andando bene. Questa non sarebbe, in realtà, una “buona notizia”, perché significa che la povertà è molta e – come al solito – è mal distribuita. Nel sud Italia il Rei è richiesto quattro volte più del Nord Italia.

Pubblicato in Notizie

Il 27 aprile e 10 giugno scadono i termini di iscrizione all’edizione Terre e Libertà 2018. I campi di volontariato europeo organizzati da IPSIA – l’organizzazione non governativa delle Acli che si occupa di cooperazione internazionale, educazione allo sviluppo e volontariato – che accompagna 100 giovani italiani in un’esperienza di cooperazione allo sviluppo, durante la quale i ragazzi animeranno gruppi di bambini e adolescenti dai 6 ai 14
anni, in Albania, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Kenya, Mozambico e Senegal.
100 posti per i 20 anni del progetto, che ha sempre riscosso grande successo di partecipazione.
Destinatari di queste proposte formative sono soprattutto i giovani.
L’età minima per partecipare è 18 anni per i campi europei, mentre per i campi extra- europei si richiedono almeno 22 anni di età. I campi durano da due settimane a venti giorni. Le partenze sono previste a luglio e agosto. I costi sono a carico dei volontari.

Pubblicato in Notizie

Approvata nel 2017 la legge che istituisce il 21 marzo quale Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie

Pubblicato in Notizie

«Il voto di domenica prossima è un’occasione importante: in Lombardia c’è la necessità e la possibilità di cambiare, nel Paese la necessità invece di non disperdere quanto di buono è già stato fatto e di proseguire per il bene comune».

Pubblicato in Notizie
Mercoledì, 31 Gennaio 2018 07:01

bando straordinario agricoltura servizio civile

Ai Presidenti di Circolo

e, p.c. Presidenza Acli Milanesi

Consiglio Provinciale Acli Milanesi

LL.SS

Prot. n.10/AG/nq

Carissimi,

Il 5 febbraio 2018 alle ore 14:00 è il termine ultimo per i candidati per presentare le domande di servizio civile per il Bando Agricoltura, per la sede Acli di Milano, in particolare, i posti disponibili sono 2 per il progetto Più giusto e più giusto (per dettagli del progetto www.acliserviziocivile.org)

Nello specifico il bando prevede i seguenti requisiti:

  • essere disoccupati ai sensi dell’articolo 19 del decreto legislativo 150/2015 del 14 settembre 2015 e successive modifiche e integrazioni
  • non essere inseriti in alcun corso di formazione, compresi quelli di aggiornamento per l’esercizio della professione o per il mantenimento dell’iscrizione ad un Albo o Ordine professionale;
  • non essere inseriti in percorsi di tirocinio curriculare e/o extracurriculare, in quanto misura formativa.
  • non frequentare un regolare corso di studi (secondari superiori, terziari non universitari o universitari);
  • essere iscritti al Programma “Garanzia Giovani” (da effettuarsi sul sito internet www.garanziagiovani.gov.it), aver firmato il Patto di Servizio ed essere stati “presi in carico” dal CPI e/o Servizio competente;

Per iscriversi al programma Garanzia Giovani è necessario registrarsi on line sul sito http://www.garanziagiovani.gov.it/Pagine/Aderisci.aspx

Appena terminata questa fase, il sistema manderà all’indirizzo email indicato, le credenziali con cui accedere al portale ANPAL per completare l’adesione a Garanzia Giovani. Una volta entrati nel portale ANPAL i candidati dovranno procedere selezionando una o più regioni dove si vuole usufruire delle opportunità previste dal Programma e seguire poi le diverse istruzioni.

I requisiti di partecipazione richiesti da Garanzia Giovani devono essere posseduti al momento in cui ci si registra al portale ANPAL; successivamente si viene presi in carico da un Centro Per l’Impiego, fino all’avvio del Servizio Civile Nazionale.

Chi può partecipare?

  • Chi ha già svolto il Servizio Civile Nazionale
  • Chi ha partecipato al programma IVO4ALL
  • Chi ha interrotto il Servizio Civile Nazionale svolto nell’ambito della Garanzia Giovani per motivi non imputabili ai volontari

Chi NON può partecipare?

  • Chi ha già fatto il Servizio Civile Nazionale sempre nell’ambito di Garanzia Giovani;
  • Chi ha interrotto il Servizio Civile Nazionale con Garanzia Giovani per motivi dipesi dal volontario;
  • Chi alla data di presentazione della domanda è impegnato nella realizzazione di progetti di Servizio Civile Nazionale sempre con Garanzia Giovani;
  • Chi attualmente lavora presso l’Ente che realizza il progetto, a qualunque titolo, oppure chi ha avuto tali rapporti lavorativi più lunghi di 3 mesi, nell’anno precedente la presentazione della candidatura.


La domanda, comprensiva di:

  • allegato 2
  • allegato 3
  • fotocopia della carta di identità

va spedita con raccomandata a:

ACLI NAZIONALI – UFFICIO SERVIZIO CIVILE
VIA MARCORA, 18/20
00153 ROMA
(non fa fede il timbro postale ma la data di ricezione)

Cordiali saluti
Alessandro Galbusera- Responsabile Sviluppo Associativo

Pubblicato in Notizie

Carissimi,

in allegato la lettera del nostro Arcivescovo Mario Delpini che invita tutta la Comunità alla celebrazione Eucaristica che darà avvio al Sinodo minore la “La Chiesa delle Genti” annunciato nello scorso mese di novembre.

La celebrazione, da lui presieduta, si terrà domenica 14 gennaio 2018 alle ore 16.00 nella basilica di Sant’Ambrogio.

Paolo Petracca

 

Pubblicato in Notizie
Image
 

Viaggio nel cuore dell'Italia

la presidenza delle Acli nei luoghi del terremoto

 

Il 27 luglio 2017 la presidenza nazionale delle Acli ha visitato alcuni Comuni del Centro Italia colpiti dal terremoto, riunendosi poi ad Ascoli Piceno per una seduta straordinaria aperta a giornalisti e volontari.

Il viaggio ha preso le mosse proprio da Roma, in via Marcora, sede nazionale delle Acli, da dove è partito un pulmino che è stato poi donato alle Acli di Ascoli Piceno

Il mezzo verrà utilizzato per la mobilità all’interno del cratere sismico e faciliterà la partecipazione dei ragazzi alle attività del doposcuola.

La prima tappa del tour è stata proprio Ascoli Piceno, dove la presidenza nazionale si è riunita presentando alcuni progetti che coinvolgeranno la Regione Marche.
Anche la seconda tappa è stata in provincia di Ascoli Piceno, con la visita ai circoli Acli di Castel Trosino e Paggese, una frazione di Acquasanta Terme.
La terza ed ultima tappa ha visto la comitiva delle Acli impegnata nel Lazio, nei comuni di Accumuli e Amatrice, dove nei prossimi mesi partirà un progetto di telesoccorso e teleassistenza.  

Image

Dallo scorso anno, sono tante le iniziative che le Acli hanno intrapreso per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto, esperienze che sono state raccolte qui.  In questo viaggio, abbiamo incontrato persone, incrociato sguardi, ascoltato racconti e desideri di non arrendersi. Per una volta, teniamo tutto per noi. Per non dimenticare.

Se volete, qui c’è un racconto video della giornata

 
 
Image

 

 

 

Giovanni Bianchi

il ricordo commosso delle Acli

 

Dopo una breve malattia, il 24 luglio Giovanni Bianchi è tornato alla casa del Padre.

Politico, fondatore del Partito popolare italiano ed ex presidente delle Acli, le Associazioni cristiane dei lavoratori italiani, Giovanni Bianchi è stato uomo di cultura, intellettuale squisito e appassionato, filosofo e poeta.

“Con Giovanni Bianchi se ne va un grande uomo e un grande presidente delle Acli – afferma Roberto Rossini, presidente nazionale delle Acli -. Un uomo che, nonostante i numerosi e importantissimi incarichi a livello politico nazionale, è rimasto sempre attaccato alla nostra associazione. Era con noi anche nell’ultimo incontro di spiritualità delle Acli a Bose. Con lui, se ne va un amico e una guida”.

Giovanni Bianchi era nato a Sesto San Giovanni il 19 agosto del 1939 e si era laureato in Scienze Politiche presso l’Università Cattolica di Miano. Dopo aver ricoperto importanti incarichi nelle Acli a livello regionale succede a Domenico Rosati come presidente nazionale dal 31 maggio 1987 al febbraio 1994.

La sua ricca esperienza nelle Acli lombarde gli consente di approfondire “il solco e la radice” delle Acli: il cattolicesimo sociale e politico. Di qui il suo richiamo all’esperienza di Luigi Sturzo e alla spiritualità di Giuseppe Dossetti.

Se durante la Presidenza di Rosati le Acli erano pervenute alla consapevolezza del “cambio d’epoca”, con Bianchi si afferma esplicitamente la necessità di aprire una “nuova fase costituente” per il Paese. 

Image

Le esequie si sono svolte il 25 luglio con la toccante omelia di don Virginio Colmegna.

Sul nostro sito abbiamo pubblicato una sezione dedicata alla sua memoria, con tutti i messaggi di cordoglio e gli omaggi della politica del mondo sociale

 
 
Email inviata con   Logo
 |  Invia a un amico
 

Pubblicato in Notizie
Pagina 1 di 3